Fasciatoio: come organizzarlo

Il fasciatoio per il nostro bambino, oltre a dover essere sicuro e stabile, deve essere anche molto efficiente. Per questo motivo è importante seguire qualche piccolo consiglio per avere un’organizzazione impeccabile, che permetterà al nostro bambino di avere le cure necessarie in tempi ottimizzati e in totale sicurezza. Per prima cosa scegliere il fasciatoio giusto può essere abbastanza difficoltoso, considerati quanti modelli esistono in commercio e di quante tipologie differenti, ma una volta presa una decisione e acquistato il miglior fasciatoio per le nostre esigenze è necessario organizzarlo in maniera funzionale.

1 – Lo spazio. Lo spazio per il fasciatoio deve essere scelto con molta cura. Nel corso del tempo, infatti, sarà probabilmente necessario acquistare modelli sempre differenti per garantire al piccolo lo spazio e il comfort giusti sui quali contare durante il bagnetto e il cambio. Decidere di posizionare un fasciatoio a mobiletto in uno spazio molto ristretto potrebbe essere un problema man mano che il bambino cresce, lo stesso discorso vale anche per la scelta di un modello molto piccolo, diciamo giusto per le sue dimensioni. Abbondare in questo caso è sempre meglio, ma soprattutto è sempre più sicuro, dato che tanto più spazio il piccolo avrà a disposizione, tanto meno probabilità di cadere ci saranno anche se si muoverà.

2 – L’occorrente. Doversi spostare troppo, anche se all’interno della stessa stanza, per prendere i pannolini, la crema o la soluzione fisiologica per il naso è sempre molto sconsigliato. Un bambino molto piccolo si muove molto e deve essere sorvegliato in ogni istanti per evitare che si faccia male. E’ sempre meglio, dunque, avere tutto a portata di mano, o scegliendo un fasciatoio a mobiletto, con cassetti inclusi, o adottando delle sacche da appendere con scompartimenti nei quali inserire tutto il necessario. In questo modo oltre a essere meno frustrante e più sicuro per il bambino, sarà molto più semplice cambiarlo anche per i genitori.

3 – Divertimento. Un consiglio che vogliamo dare alle mamme e ai papà che stanno pensando a come organizzare la zona fasciatoio, riguarda un piccolo trucchetto non indispensabile, ma molto efficace. Se il bambino si annoia durante l’applicazione della crema o durante il cambio del pannolino, distrarlo fornendogli un po’ di divertimento è una soluzione molto buona. Mettere intorno al fasciatoio qualche gioco o posizionare una giostrina, di quelle che stanno sulle culle, aiuta il bambino a divertirsi, a non annoiarsi, in alternativa cantare una canzoncina al piccolo potrebbe essere un’altra ottima soluzione.

Oltre a questi tre brevi punti, vi consigliamo anche di considerare l’idea di avere già pronti i vestitini da fargli indossare, messi vicini al fasciatoio. Molti fasciatoi a mobiletto consentono di avere tutto lo spazio a sufficienza, altrimenti è sufficiente appoggiarli o appenderli vicini a noi, in modo da poterli prendere stendendo un braccio. In pochi semplici passi sarà molto più facile cambiare il bambino in sicurezza (grazie anche all’esperienza) e avere una perfetta e organizzata zona fasciatoio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Posted by: admin on